Magazine

13 Marzo 2024

Ritornano gli incentivi 40% colonnine di ricarica per Imprese e Professionisti

Riparte il 15 marzo 2024 il Bonus Colonnine per Imprese e Professionisti: Sostegno all’Infrastruttura di Ricarica per Veicoli Elettrici

Incentivi 40% per colonnine di ricarica per Imprese e Professionisti

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, in collaborazione con Invitalia, riavvia il Bonus Colonnine (introdotto per la prima volta nel 2021), un’iniziativa volta a incentivare l’acquisto e l’installazione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici.

Dettagli dell’Incentivo:

Data di Inizio e Fondi Disponibili: Il programma riparte il 15 marzo 2024, con oltre 70 milioni di euro ancora a disposizione, dopo la chiusura della prima edizione il 30 novembre 2023.

Gestore: L’iniziativa è gestita da Invitalia, agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

Scadenza per le Domande: Le domande possono essere presentate online dalle 12.00 del 15 marzo 2024 fino alle 17.00 del 20 giugno 2024.

Spese Ammissibili:

Le spese ammissibili devono essere sostenute successivamente al 4 novembre 2021, data di entrata in vigore del Decreto Ministeriale 25 agosto 2021, n. 358. Tali spese devono essere oggetto di fatturazione elettronica e possono riguardare:

– L’acquisto e l’installazione di infrastrutture di ricarica, incluse le spese per l’installazione delle colonnine, gli impianti elettrici, le opere edili strettamente necessarie, gli impianti e i dispositivi per il monitoraggio.

– La connessione alla rete elettrica (nel limite massimo del 10%).

– Le spese di progettazione, direzione lavori, sicurezza e collaudi (nel limite massimo del 10%).

Soggetti Beneficiari:

Possono beneficiare del contributo:

– Imprese di qualunque dimensione, operanti in tutti i settori e su tutto il territorio italiano, in possesso dei requisiti previsti dalla normativa.

– Professionisti in possesso dei requisiti previsti dalla normativa.

Requisiti delle Colonnine:

Le colonnine di ricarica devono rispettare i seguenti requisiti:

– Devono essere nuove di fabbrica.

– Devono avere una potenza nominale almeno pari a 7,4 kW, garantendo almeno 32 Ampere per ogni singola fase.

– Devono rispettare i requisiti minimi di cui all’articolo 4 della Delibera dell’Autorità di Regolazione per l’Energia, Reti e Ambiente n. 541/2020/R/ee del 15 dicembre 2020.

– Devono essere collocate nel territorio italiano e in aree nella piena disponibilità dei soggetti beneficiari.

– Devono essere realizzate secondo la regola d’arte ed essere dotate di dichiarazione di conformità, ai sensi del D.M. 37/2008.

Costi Specifici Massimi Ammissibili:

Per l’acquisto e la messa in opera delle infrastrutture di ricarica, sono stabiliti i seguenti costi specifici massimi ammissibili:

– Infrastrutture di ricarica in corrente alternata di potenza da 7,4 kW a 22 kW inclusi:

1. Wallbox con un solo punto di ricarica: €2.500 per singolo dispositivo.
2. Colonnine con due punti di ricarica: €8.000 per singola colonnina.

Infrastrutture di ricarica in corrente continua:

1. Fino a 50 kW: €1.000 per kW.
2. Oltre 50 kW: €50.000 per singola colonnina.
3. Oltre 100 kW: €75.000 per singola colonnina.

 

Di seguito il link al nostro vecchio articolo sugli Incentivi 40% colonnine di ricarica.

Seguici su Facebook e LinkedIn per ricevere tutte le informazioni su e-Station e sulle notizie riguardanti la mobilità elettrica e l’ambiente.

Per richieste di informazioni e preventivi per la fornitura di stazioni di ricarica:

Oppure compila il form qui accanto e ti contatteremo al più presto.

    Nome (richiesto)

    Cognome (richiesto)

    Azienda

    Indirizzo e-mail (richiesto)

    Telefono (richiesto)

    Messaggio

    Incentivi, Notizie , , , ,
    Valutazione di Google
    4.8
    js_loader